Effetti Immagini

16 novembre 2011

Novità lavoro e fisco nella Legge di stabilità 2012

Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la tanto discussa legge di stabilità 2012, vediamo in breve le principali novità in materia fiscale e del lavoro.


Novità in materia di lavoro e di previdenza
- sgravio contributivo integrale per i contratti di apprendistato stipulati nel periodo 2012-2016, per i primi tre anni del contratto limitatamente ai casi in cui il datore abbia un numero di dipendenti pari o inferiore a nove;
- incremento dell’1% dei contributi dovuti alla gestione separata INPS;
- modificati i criteri per l'individuazione delle lavoratrici rientranti nell'ambito del contratto di inserimento;
- modifica della disciplina del contratto di lavoro a tempo parziale e soppressione delle clausole flessibili o elastiche fatto salva la regolamentazione da parte della contrattazione collettiva, inoltre la riduzione da 5 a 2 giorni lavorativi del periodo minimo di preavviso da parte del datore di lavoro che intende avvalersi di tali clausole; 
- eliminazione della condizione che prevede che l’accordo risulti da atto scritto per la trasformazione del rapporto di lavoro da tempo pieno a tempo parziale e che sia convalidato dalla direzione provinciale del lavoro competente;
- introduzione di misure per potenziare il ricorso al telelavoro.

Pensioni – aumento a 67 anni dell’età pensionabile
A decorrere dal 2026 l'età minima per la pensione di vecchiaia per uomini e donne sarà di 67 anni.

Riforma delle Professioni
Prevista la possibilità di costituire società di persone o di capitali, per l’esercizio di attività professionali regolamentate, viene inoltre eliminato l’obbligo di utilizzare le tariffe professionali per determinare il compenso, lasciando tale determinazione all'accordo tra le parti.

Contabilità semplificata
Per i soggetti in contabilità semplificata e i lavoratori autonomi che effettuano operazioni con incassi e pagamenti interamente tracciabili è prevista la facoltà di sostituire la tenuta delle scritture contabili con gli estratti conto bancari.
I nuovo limiti contabili previsti per l’accesso al regime semplificato (400.000 euro per chi effettua prestazioni di servizi e 700.000 euro per altre attività) valgono anche per le liquidazione trimestrali IVA.

Pubblica amministrazione e rilascio certificati
La Pubblica Amministrazione ha l’obbligo di acquisire i dati di cui necessita direttamente dagli enti che ne sono in possesso e di accettare la dichiarazione sostitutiva prodotta dall'interessato. Inoltre, è obbligatorio acquisire d'ufficio e controllare (entro 30 giorni) le informazioni relative alla regolarità contributiva (DURC).

Garante del Contribuente
Il Garante del contribuente (istituito in quasi tutte le regioni d’Italia con Legge n. 212/2000, con il compito di verificare, attraverso accessi agli uffici e esame della documentazione, le irregolarità, le scorrettezze e le disfunzioni dell’attività fiscale segnalate dai contribuenti) a far data dal 1°gennaio 2012 diventa organo monocratico (non possono più partecipare i dirigenti dell’Amministrazione finanziaria e i militari della Guardia di finanza).

Personale della Pubblica amministrazione
In caso di controversia relativa al rapporto di lavoro l’eventuale domanda di risarcimento del danno non patrimoniale va proposta entro 120 giorni a decorrere dalla sentenza passata in giudicato.
Abolite le indennità e i rimborsi per missione e trasferimento per i dipendenti statali, mentre l’indennità di prima sistemazione è dovuta solo in caso di effettivo cambiamento della residenza del dipendente. Per partecipare al concorso di dirigente occorre versare un diritto di segreteria compreso tra 10 e 15 euro.

Novità Assicurazioni RC auto
Previsti controlli per verificare la mancanza di copertura assicurativa obbligatoria del veicolo attraverso controlli incrociati con i dati delle polizze e le rilevazioni elettroniche derivanti, tra l'altro, da autovelox, ZTL, etc.

Società di capitali e collegio sindacale
Dal 1° gennaio 2012 le S.r.l. che non hanno nominato il Collegio Sindacale possono redigere il bilancio secondo uno schema semplificato. Per l’obbligatorietà del collegio sindacale viene previsto che:
- nelle società di capitali il collegio sindacale, il consiglio di sorveglianza e il comitato per il controllo della gestione possono svolgere anche le funzioni dell'organismo di vigilanza;
- nelle S.r.l. l’atto costitutivo può prevedere la nomina di un revisore o di un sindaco al posto del collegio sindacale come oggi previsto;
- per le società con capitale sociale inferiore a un milione di euro lo statuto può prevedere che l'organo di controllo sia composto da un sindaco unico revisore legale iscritto nell'apposito registro.





studio Cassaro Gaeta Consulenti Consulente del Lavoro e Fiscale