Effetti Immagini

22 marzo 2011

La conciliazione è obbligatoria

video


Dal 21 marzo 2011, prima di instaurare una lite giudiziale in materia di diritti reali, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazioni, accordi di comodato, cause per risarcimenti dei danni causati da colpa medica o riguardanti la diffamazione a mezzo stampa, ma anche contratti assicurativi, bancari e finanziari, è obbligatorio esperire un tentativo di conciliazione attraverso appositi organismi di mediazione, 
Slitta invece al 2012 l’obbligatorietà della mediazione anche per liti condominiali e risarcimenti danni da incidenti stradali.

Il legislatore ha previsto appositi vantaggi fiscali attraverso un credito d'imposta per l'indennità corrisposta al mediatore e l'esenzione dall'imposta di registro del verbale di accordo fino al valore di 50.000 euro, inoltre la parte che risulti vittoriosa nel successivo procedimento giudiziario, qualora vi sia coincidenza fra la proposta di conciliazione e il provvedimento che definisce il giudizio, non è ammessa a ripetere le spese legali nè quelle sostenute per la mediazione, sarà condannata altresì a pagare le spese legali della parte soccombente oltre ad una sanzione pecuniaria processuale, tutto al fine di incentivare la conciliazione e ridurre le cause davanti al giudice.